Divertimenti, spiagge ad Ibiza: la mia esperienza

Sono stata ad Ibiza lo scorso anno, a luglio, desiderosa di una vacanza che potesse conciliare mare, spiagge, divertimento ma anche tanto relax.

All’inizio ero un po’ scettica sulla destinazione scelta in quanto Ibiza è conosciuta soprattutto per la sfrenata vita notturna ma alla fine mi sono dovuta ricredere perché non farsi travolgere dal caos dell’isola ma godere comunque di quello che l’isola offre – discoteche comprese – è possibile e permette di fare quella che definisco una vacanza ideale.

Per l’alloggio io consiglio di scegliere la località di San Antoni che è un pò lontana dalla zona delle discoteche ma offre buone strutture ricettive di ogni tipologia in particolare le ville ad Ibiza sono un must, e per la sera ci sono mille localini dove è possibile gustare un aperitivo con vista sul tramonto e musica soft in sottofondo. Per l’aperitivo l’indirizzo da non perdere è il Cafe de Mar, forse il locale più famoso della zona, ma ce ne sono anche tanti altri che meritano una visita, come ad esempio l’Ocean Beach che lo offre addirittura gratis. A San Antonio ci sono anche molti ristorantini per cene romantiche e a base di pesce.

 

La sera un giro ad Ibiza porto è d’obbligo, sia per una passeggiata fra i negozi che per mangiare in uno dei tanti ristorantini proprio sul mare. La zona dei locali, che è Playa d’en Bossa, è facilmente raggiungibile o con i mezzi pubblici – il costo del biglietto singolo è di 2 euro ma si possono acquistare anche carnet e risparmiare qualcosina – oppure noleggiando un’auto o uno scooter, soluzione adottata da tanti turisti. Ci sono, ovviamente, anche i taxi che costano circa 15 euro per portarti da San Antoni alla zona delle discoteche. Ho poi saputo – ma non ne ho usufruito – che alcuni locali istituiscono anche delle navette gratuite nel mese di luglio e agosto ma sono, ovviamente, abbastanza affollate.
Per quanto riguarda le discoteche le più belle sono lo Space (aperto no stop 24 ore per ballare anche di mattina), l’Amnesia, il Pacha, El Divino – famosa per essere frequentata da modelli e modelle.

San Antoni è molto vicina anche alle spiagge più belle dell’isola. Assolutamente da non perdere Cala Compte e Cala Bassa ma va detto che il mare è bello un po’ ovunque e forse le uniche zone da evitare sono proprio quelle del porto perché ovviamente l’acqua è più sporca per il continuo arrivo di traghetti e barche. Irrinunciabile una visita a Ses Salinas, all’interno del parco naturalistico, sia per la particolarità delle saline che si trovano nelle vicinanze e conferiscono un colore diverso alla sabbia sia perché è una delle spiagge più frequentate dai vip.

Infine, prima di ripartire non perdetevi un giro a Sunset Strip, una delle strade principali dell’isola che vi offrirà lo spettacolo della gente più stravagante mai vista prima!