La doccia di contrasto

Fare la doccia è un’abitudine sana, che non solo contribuisce a mantenere alta l’igiene personale ma migliora anche l’umore della persona che la fa.

Se la tua cabina doccia non ti soddisfa e vuoi cambiarla con una migliore, dotata di tanti confort, ma senza spendere troppo, allora clicca qui e visita il sito Idroclic.it dove puoi trovare tantissimi prodotti di elevata qualità a prezzi davvero convenienti.

La doccia, come abbiamo detto prima, è davvero una sana abitudine, sotto vari punti di vista.

Ovviamente, fare la doccia non vuol dire sprecare acqua; per evitare un impatto ambientale negativo causato, appunto, dallo spreco di acqua basta avere dei piccoli accorgimenti: aprire l’acqua per bagnare tutto il corpo, appena si entra nella doccia; poi insaponarsi (in questo momento, chiudere rigorosamente l’acqua) e poi sciacquarsi. Così facendo di limiterà il consumo di acqua, e ciò non solo avrà un impatto positivo sull’ambiente ma anche sulla bolletta dell’acqua; evitare di sprecare acqua fa bene al mondo ed anche al portafogli!

Quindi, dopo aver suggerito il modo più coscienzioso di fare la doccia, adesso vi consigliamo un’altra pratica estremamente salutare: la famosa doccia di contrasto.

In cosa consiste la doccia di contrasto?

La doccia di contrasto prevede l’alternanza di getti di acqua calda con getti di acqua fredda.

A cosa serve?

I benefici che derivano dalla doccia di contrasto sono davvero tantissimi: la circolazione sanguigna migliora, proprio perché i getti d’acqua a temperature differenti la stimolano; la pelle diventa più soda e tonica; la cellulite tende a scomparire.

Sì, è vero. La doccia di contrasto è un’alleata nella guerra contro l’odiata pelle a buccia d’arancia.

Anche nel caso della doccia di contrasto bisogna stare attenti a limitare il consumo di acqua; è vero che dovendo alternare più getti si consumerà, ovviamente, più acqua, ma i getti devono essere veloci e brevi.

Inoltre, si consigliano tre alternanze di getti d’acqua: tre getti di acqua calda e tre getti di acqua fredda, cioè un totale di sei getti d’acqua. È vero, non fa bene all’ambiente tutto questo consumo d’acqua, ma se i getti sono brevi non arrecano un grosso danno.

La cosa più sbagliata, infatti, quando si fa la doccia, è far scorrere l’acqua anche nel momento in cui non serve necessariamente; il getto di acqua calda, soprattutto, crea un enorme quantitativo di vapore che non solo fa male al corpo ed alla pelle, ma anche alle mura ed ai mobili della stanza da bagno.

Lo spreco, di acqua soprattutto, è sempre un male!

Tu hai mai provato a fare la doccia di contrasto?

Se la risposta è sì, ci potresti dire che tipologia di benefici e risultati hai ottenuto?

E se la tua doccia e scomoda o vecchia, non esitare e cambiala subito; la doccia è uno dei sanitari del bagno più utilizzati e, al suo interno, devi sentirti al meglio.

Corri sul sito Idroclic.it ed approfitta dei prezzi convenienti per acquistare una nuova cabina doccia!