Il matrimonio e le sue sfaccettature

Il matrimonio, il giorno più bello per una coppia di innamorati, un giorno da ricordare per tutti gli anni a venire perché quel giorno è stato il momento in cui due persone, due innamorati si uniscono, davanti ad amici e parenti, in un’unica e nuova famiglia, creando un nido familiare e un luogo dove potersi riunire dopo una giornata intera di lavoro.
Il giorno del matrimonio, è come tradizione, il giorno della sposa, non perché agli uomini non faccia piace, anzi, forse a loro, quel giorno prende molto di più rispetto alle donne, ma la donna da quando è piccola immagina e sogna il suo matrimonio, disegna il suo abito da sposa, chi a sirena, chi simile ad una principessa, ma tutte lo disegnano in modo preciso e pieno di particolari.


Anche se è un giorno speciale e di tanta emozioni, i giorni e i mesi prima sono un vero inferno, tante cose sa organizzare, ogni particolare deve andare come deciso, gli addobbi in chiesa non devono mancare, il tappeto bianco, le candele, senza parlare del ristorante, dei veri tour organizzati per visitare con i migliori ristoranti della zona, perché la cosa più importante è il pranzo, perché le persone devono andarsene soddisfatte, ma la cosa più importante di tutte è il fotografo matrimonio toscana, il quale avrà il compito di immortalare ogni attimo dell’evento e fissare le emozioni su pellicola, perché a volte, col passare degli anni alcuni ricordi posso svanire o sfocarsi, mentre rivedere di tanto in tanto l’album pieno di foto aiuta a ricordare e a non far cancellare quei piccoli ricordi che hanno reso ancora più importante un giorno veramente speciale.
Ogni persona vive il proprio  matrimonio in maniera diversa ed unica, ma possiamo classificarli in due categorie ben definite, c’è chi si fa prendere dall’ansia per tutto il tempo, perdendosi attimi importanti e indimenticabili, e poi c’è quella parte di persone, che dopo aversi fatto un pianto bello intenso la sera prima, riescono ad affrontare la giornata in maniera bella e tranquilla, godendosi, così ogni attimo e partecipando in pieno a tutto l’evento.

Tutti i segreti del cms per e-commerce

Oggi per un’attività non essere online, e non avere la possibilità di affacciarsi al vasto mondo del web è veramente impensabile. Essere online vuol dire avere una visibilità incredibile, solo in italia parliamo di circa 20 milioni di utenti, immaginate in europa e nel mondo, contro i 100.000 abitanti del vostro paese…

Per non parlare dei costi di investimento, un buon sito di e-commerce comprensivo di una campagna marketing studiata parte già da 20.000 euro l’anno (tutto incluso), un negozio costa in genere solo 12.000 euro l’anno di fitto mensile, per poi non calcolare le utenze.

Per questo motivo è importante esserci e ancora più importante esserci nel modo corretto altrimenti il rischio è di fare un buco nell’acqua e pensare che il web non funzioni.

Le possibilità sono 2 o affidarsi ad un’agenzia esperta in Prestashop come la Seochef oppure fare un Corso Prestashop realizzato da un’agenzia certificata. Ed al momento l’unica agenzia in Italia che fa formazione e l’unico corso fatto da chi è esperto in prestashop e puoi dimostrarlo con tanto di certificazione è proprio questo.

Quindi il consiglio è di avere almeno le basi facendo un corso che ti possa far capire cosa ci sta dietro un e-commerce e dietro un cms come prestashop. E poi se si ha tempo e competenze gestirsi tutto da soli, altrimenti è meglio affidarsi a professionisti e non al ragazzino di turno che di conveniente ha solo il prezzo.

Tutte le informazioni e le date del corso sono online e quindi basta prenotarsi e fare anche presto perché il corso essendo unico in Italia andrà sicuramente subito in esaurimento posti.

 

La tipografia e la tecnologia

Visto che il nostro mondo sta cambiando a vista d’occhio e la tecnologia oramai è presente in ogni cosa che facciamo o diciamo, è entra a far parte anche nel nostro modo di parlare, abbiamo coniato dei termini che fino a pochi anni fa non esistevano e non avremmo mai pensato di dire proprio perché non esisteva quel oggetto tecnologico o quella precisa App da portarci a creare dei nuovi modi di parlare e comunicare per farci comprendere dagli altri.
Ma nonostante la tecnologia che incombe su tutti noi la vecchia e solida pubblicità stampata non molla e soprattutto non crolla, è sempre presente per le strade e nei negozi, per un informazione, promozione o altri attività si opta per la stampa di un volantino o di un manifesto, ma non è assolutamente vero che la tipografica è rimasta ai tempi di Gutemberg ma anzi, si è evoluta di pari passo con la tecnologia, creando una vera e propria tipografia on line dove tutti, anche persone presenti dall’altra parte del mondo possono scegliere il tipo di carta, la tecnica di stampa e tanto altri con un semplice click, facendosi spedire la merce in qualsiasi luogo lo si voglia e il tutto in pochissimi giorni.


Forse è proprio questo il punto della tipografia, usare la tecnologia e non farsi usare dalla tecnologia, mettere a disposizione i propri mezzi di creazione e realizzazione per portare su carta stampata i desideri e i pensieri delle persone, tutto questo facendosi aiutare dalla tecnologia e specialmente dal web dove molteplici attività ripongono le speranze per farsi conoscere da sempre più utenti e quindi allargare il loro raggio di vendita, evitando così di restare fermi e limitati alla zona dove ci si trova senza espandersi oltre destinandosi quindi a fallimento e chiusura certa.
Quindi non è assolutamente vero che la tipografica e la carta stampata sono pubblicità di nicchia, visto che ancora oggi, con tutte le tecnologie che abbiamo e che hanno trasformato tutto in digitale, c’è chi opti per una pubblicità stampata che sappia dare un impronta decisiva e che riesca a rimanere nella mente di chi l’ha vista per molto più tempo.

Puglia porto internazionale

La Puglia, una delle regioni del sud Italia, confina con le regioni del Molise, della Campania e della Basilicata, il cosiddetto tacco dello stivale è una regione italiana a statuto ordinario dell’Italia meridionale ed è bagnata da mar Adriatico ad est, invece a sud dal Mar Ionio.
Il clima in tutta la puglia è tipicamente mediterraneo, sulle zone costiere e pianeggianti ci si può godere di un estate calda, ventilata ma secca ed inverni miti, le precipitazioni, invece, sono perlopiù presenti tra la stagione autunnale e quella invernale, però sono scarse nelle zone pianeggianti, mentre sull’altopiano sono frequenti le nevicate in caso di venti freddi provenienti da est. Proprio per questi cambiamenti estremi, le escursioni tra estate ed inverno sono notevoli soprattutto nelle pianure interne.
La regione pugliese, terra ricca di frutti e luoghi storici e turistici è divisa dalle provincie di Bari, Barletta – Andria – Trani, Foggia, Lecce, Taranto e Brindisi una delle città più belle della Puglia.


Brindisi è il centro più importante del Salento dell’Italia meridionale,  la città ha avuto un ruolo molto importante già storicamente nel ambito del commercio e della cultura, dovuto alla sua privilegiata posizione verso l’Oriente e soprattutto al suo porto naturale ancora esistente ed in funzione affacciato sul Mar Adriatico. Il porto della città è un porto naturale perché sorge in un insenatura che si incunea profondamente nella costa adriatica della Puglia, all’interno del porto vi sono le piccole isole Pedagne, un minuscolo arcipelago attualmente non visitabile perché utilizzato solo per scopi militari visto che vi è presente una caserma di addestramento del 1° regimento San Marco della Marina Militare.
La città ha un territorio principalmente pianeggiante caratteristico quindi di un elevata tendenza all’agricoltura da parte dei cittadini. Poco distante dalla città vi è la Riserva Marina Naturale del WWF di Torre Guaceto, un’area quasi rettangolare situata sulla costa, formata da spiagge, dune e macchie mediterranee , la flora presente nell’area è caratterizzata da steppe saltate mediterranee a Limonium, un genere di piante della famiglia delle plubaginacee, e da dune costiere con juniperus o più comunemente chiamate piante di ginepro. Invece la fauna è caratterizzata da molte specie di diverse dimensioni e abitudini, quelli più difficili da individuare sono i piccoli mammiferi come la donnola, la faina e il tasso che essendo animali notturni, durante il giorno sono al riparo nelle loro tane scavate nel terreno, invece i mammiferi diurni, come la lepre, la volpe ed il riccio sono facilmente avvistabili, poi vi sono molti rettili che soprattutto nel periodo estivo escono dalle loro tane per riscaldarsi al sole, uccelli come le rondini, stazionano nella riserva durante i periodi di migrazione ed infine numerosi anche i rapaci come il falco di palude, che domina dall’alto con la sua maestosità tutta la riserva.

Perché fare web marketing?

È in programma un nuovo corso seo napoli di web marketing incentrato sulla Seo e sull’ottimizzazione del proprio sito internet. Una full immersion di una giornata per apprendere al meglio e in modo semplice i meccanismi di come rendere il proprio sito web ottimizzato e visibile da molti più utenti che accedono quotidianamente ad internet per informarsi, cercare e conoscere sempre più cose ed informazioni.
Oramai il web è il mezzo di comunicazione più usato del momento, molte agenzie e attività utilizzano questo tipo divulgazione per far conoscere ad un pubblico sempre più vasto il proprio lavoro ed avere di conseguenza molte più conversioni e vendite.
Il corso che si terrà il 13 Marzo a Napoli sarà incentrato proprio su come far conoscere da molti più utenti del web il proprio sito internet e come evitare di essere penalizzati in caso di mancata attenzione nello strutturare bene il sito internet. Dei docenti esperti saranno lieti di rispondere ad ogni vostra domanda, risolvendo dubbi e perplessità che si possono avere in merito a questo campo ancora a molti sconosciuti.


Come in ogni cosa anche nel campo del web ci sono dei poche ma serie regole da seguire per ottenere dei veri risultati per quanto riguarda il posizionamento del sito web, nei primi posti della serp dei motori di ricerca dopo delle specifiche richieste, attraverso delle parole chiavi da parte dell’utente.
Il corso di web marketing che si terrà a Napoli sarà strutturato in due parti, la prima parte della giornata sarà fatta una panoramica su cosa si intende veramente per SEO, che sta ad indicare l’acronimo di Search Engine Optimization, ed in italiano vuol dire Ottimizzazione motori di ricerca, si capirà in che modo ragionano i motori di ricerca e perché “privilegiano” un sito più che un altro e soprattutto perché si ha bisogno di fare seo per avere più visibilità. Di conseguenza verranno date delle dritte per come strutturare al meglio un sito web e cosa non deve assolutamente mancare per evitare delle brutte penalizzazioni in grado di danneggiare in maniera lieve o più pesante il sito.
Non farti scappare questa occasione, iscriviti anche tu al prossimo corso di Web Marketing e fatti conoscere.

La storia della tappezzeria

La tappezzeria è un’arte molto antica, infatti i primi reperti archeologici risalgono al periodo degli antichi Egizi, i quali, conosciuti proprio per i loro gusti e le scelte di ornamentare qualsiasi cosa, dando importanza ad ogni oggetto posseduto, oltre al proprio corpo che amavano curare e tenere come un trofeo. Sono stati rinvenute delle sedute imbottite e tappezzate di tessuti decorati ed ornamentati con decori e scritte sacre.
La tappezzeria napoli è considerata una vera e propria arte – artigianale, proprio per i prodotti che nascono dalle mani di artigiani esperti e che riescono a creare degli oggetti unici e minuziosamente definiti. Entra a far parte del lavoro artigianale proprio per il modo in cui vengono lavorati gli oggetti, una lavorazione assolutamente fatta solo e soltanto dagli artigiani che non potranno mai essere sostituiti da robot automatici e creare una serie di prodotti in serie. Anche se l’industrializzazione ha portato ad automatizzare molti passaggi, alcuni, quelli più importanti sono sempre svolti dall’uomo, che ha un occhio ed una manualità che la macchina non potrà mai avere.


Il termine tappezzeria, oltre ad indicare l’arte – artigianale indica anche il luogo in cui il tappezziere sviluppa modelli ed oggetti unici, un laboratorio stracolmo di stoppa e tagli, il luogo dove l’artigiano da il meglio di se e sviluppa delle opere adatte ad ogni cliente, rispettando i suoi gusti ma dando comunque una sua impronta personale, facendosi riconoscere da tutti.
Dagli antichi Egizi ad oggi la tappezzeria ha sempre avuto un ruolo importante, lasciando anche una propria impronta nella storia e soprattutto nell’arte, dove tutte le epoche che hanno avuto una forte influenza hanno cambiato, oltre al modo di vivere, di vestirsi, hanno reso la tappezzeria uno dei modi per identificarsi e rendersi riconoscibili anche dopo tanti anni, associando un tipo di tessuto e di tappezzeria ad un periodo storico ben preciso Ad esempio tutti associano una tappezzeria sgargiante, colorata e con fantasie geometriche al periodo degli anni 70’, dove si voleva rivoluzionare tutto e soprattutto i giovani volevano staccarsi da quel mondo monotono ma lasciare il segno per le generazioni future.
La tappezzeria fa parte della nostra storia e senza saperlo è uno dei modi in cui riusciamo ad esprimere i nostri gusti e ciò che ci piace.

Ischia, l’isola dalle mille storie

L’isola di Ischia è un’isola del mar Tirreno, situata nella parte settentrionale del Golfo di Napoli ,e appartenente all’arcipelago delle isole Flegree del quale ne fanno parte anche l’isola di Procinda, Vivara e Nisida, invece l’isola di Capri, pur essendo nel Golfo di Napoli appartiene ad un’altra area geologica.
Le origini del suo nome sono molto incerte, i latini, infatti, la chiamavano Pithecusa, il quale nome deriva dal greco pithos, cioè “vaso”, e quindi l’isola dei vasi, invece, altre più fantasiose interpretazioni la collegano al nome pithekos, che significa scimmia, alludendo al mito dei cercopi, i quali Zeus li trasformò in cercopitechi , ovvero delle scimmie, a causa del loro cattivo comportamento. Oltre a queste versioni ce ne sono altre legate, ad esempio, ad alcune caratteristiche dell’isola, la quale ancora oggi è ricoperta da molti alberi di pino, ed il nome in latino potrebbe essere un derivato del nome d’origine dell’isola, e quindi avere il significato di “isola della resina” , materiale molto usato, nell’antichità, per rendere impermeabili i vasi per le bevande.
Si può raggiungere l’isola con un traghetto partendo dal porto di Napoli, e in poco tempo si può ammirare in piena libertà tutto quello che il mare e soprattutto l’isola offre dato da un panorama mozzafiato che si può godere già durante il viaggio, osservando da lontano il monte Epomeo situato al centro dell’isola, quest’ultimo è un vecchio vulcano sottomarino sprofondato milioni di anni fa, infatti, l’intera isola di Ischia non è altro che la punta di questo vulcano, oramai non più attivo poiché non vengono registrate attività dall’ultima eruzione del 1301 le quali non sono state neanche considerate delle eruzioni molto consistenti.


La sua forma a cono caratteristica dei vulcani, con appunto il monte al centro dell’isola, la caratterizza dal punto di vista climatico, favorendo un clima mite anche nei periodi invernali, con continui cambi climatici, anche durante la stessa giornata. I venti durante il periodo invernale sono comunque dei venti caldi ed il periodo al contrario è caratterizzato da venti freschi soprattutto nelle zone più alte, l’umidità altrettanto, è variabile in base al periodo, ad esempio l’inverno è caratterizzato da un’umidità media e da piogge frequenti, invece nel periodo estivo cala modestamente.
Data la sua origine vulcanica l’isola di Ischia è famosa soprattutto per le sue acque termali, utilizzate già nell’antichità dagli antichi greci, i quali si immergevano nelle acque per purificare il corpo e la mente, e come rimedio per guarire le ferite dopo guerre e battaglie, attribuendogli dei poteri di guarigione soprannaturali, infatti, non è un caso che nei pressi di zone termali vi siano delle statue dedicate a divinità.
L’isola di Ischia è un libro di storia a cielo aperto, molti popoli si sono insidiati sull’isola lasciando la loro storia e la loro cultura insita nella storia degli ischitani.

Come farsi conoscere nel web

Oramai il mondo del web è così vasto e utilizzato da una fetta cosa ampia di persone che tutte le agenzie e liberi professionisti cercano un’agenzia seo milano, magari, per creare un sito web aziendale per farsi conoscere da sempre più persone che potranno essere, un domani, dei futuri e probabili clienti.
Ma il mondo del web è molto vasto e a volte può diventare pericoloso se non lo si conosce per bene, e quindi non bisogna avventurarsi da solo o affidarsi a delle agenzie occasionali che per accaparrare sempre più clienti, scelgono delle strade non molto adatte e rispettose, rischiando di imbattersi in penalizzazioni, molto spesso anche gravi che possono creare danni al sito, a volte anche permanenti, perché per ogni cosa esistono delle leggi da seguire e rispettare, e anche per il web e la Seo è così, infatti, i programmatori di Google hanno ideato degli algoritmi che sono in grado di stanare chi non ha rispettato le norme stabilite dal motore di ricerca e penalizzarlo con delle conseguenze più o meno gravi, in base alle leggi che ha infranto.


Un agenzia Seo esperta, competente e presente da molti anni sul campo è in gradi di evitare tutte queste peripezie ed affrontare al meglio la scalata della serp rispettando ogni tipo di regola senza imbattersi in questo tipo di penalizzazione. Ci sono delle poche e semplici regole da seguire per imporsi tra i primi posti della serp di ogni motore di ricerca in modo regolare e semplice, partendo prima di tutto dalla realizzazione perfetta del sito web seguendo dei semplici passaggi ed inserendo al posto giusto quello che i motori di ricerca richiedono per ritenere un sito web ottimale e idoneo, oltre ad un fattore estetico e funzionale per gli utenti che lo navigano, senza farli uscire dopo qualche secondo perché non funzionale o chiaro a chi lo sta navigando.

Tutto ciò è possibile soltanto da persone esperte che lavorano nel campo e possono proporre il mezzo più semplice ed utile al cliente in base alle proprie richieste ed esigenze e sviluppare su misura un progetto perfetto.

Un nuovo corso seo a Napoli

Ti piace il web? Sperimentare nuove strade di comunicazione e conoscere sempre più nuovi modi di fare marketing? Allora abbiamo il corso adatto a te, pieno di nozioni nuove da poter apprendere e sperimentare durate e dopo la fine del corso data la facilità di comprensione degli argomenti trattati durante le ore di corso.
Dopo varie e lunghe ricerche sul web digitando “corso seo napoli” sei arrivato a noi, dove possiamo soddisfare al meglio le tue richieste, dandoti una grande conoscenza del mondo della Seo grazie all’esperienza dei nostri docenti, che sono nel campo del web marketing da molti anni e sanno come affrontare ogni tipo di lavoro e problemi che ci si può trovare durante il percorso lavorativo e soprattutto come risolverli per andare avanti con il lavoro.


Il corso che si terrà il 13 Marzo 2015 a Napoli e sarà una vera e propria full immersion nel campo del web marketing e della seo ( Search Engine Optimization ), un docente esperto metterà a disposizione tutte le proprie conoscenze per formare nuovi giovani in questo fantastico lavoro che offre innumerevoli sbocchi lavorativi. Si parlerà di keywords e come ottimizzare al meglio un sito per renderlo positivo ai motori di ricerca, facendolo scalare la loro Serp per farlo arrivare ai primi posti e di conseguenza renderlo ulteriormente visibile a molti più utenti che ogni giorno utilizzano il web ogni tipo di esigenze e richieste.
Durante il corso, dove si parlerà anche di come impostare il proprio sito e o quello di un cliente in maniera da renderlo, oltre, a graficamente più accattivante ma anche e soprattutto più semplice navigabile dagli utenti senza rischiare che quest’ultimi lo abbandonino dopo poco poiché troppo poco chiaro.
Ci sarà anche un illustrazione sugli algoritmi di Google, che sono dei veri e proprio paladini della giustizia mandati dal grande capo a controllare e punire chi non rispetta le leggi e crede di poter farsi notare attraverso altre strade, perché per ogni cosa e in ogni lavoro, per rendere tutti allo stesso livello, ci sono delle regole da seguire per non intaccare in queste sentinelle, sempre pronte a colpire.

Intimo donna, come scegliere?

L’intimo donna, che incubo! Ogni volta è la stessa storia, quando dobbiamo acquistare un capo intimo entriamo in panico, ci ricordiamo di quando abbiamo acquistato l’ultima volta un reggiseno o un slip e di quanto tempo abbiamo perso per decidere se acquistarlo o no, e dopo effettuato il tutto siamo tornate a casa ancora con il dubbio se avevamo fatto bene o no. E adesso ci tocca di nuovo vivere questa tremenda avventura, vuoi per un occasione o per esigenza, ci ritroviamo a fissare vetrine di negozi, a smanettare su internet tra i vari siti che conosciamo a che la rete ci consiglia.

Milioni di domande ci assalgono, come se fossimo il presidente degli Stati Uniti in preda ad un imminente attacco nucleare, con pizzo o senza pizzo, brasiliana, con il fiocco o senza spalline, a coppa, a balconcino o senza ferretto? Sarebbe troppo anche per la più esperta di intimo, e allora iniziamo a chiedere a chiunque, alla migliore amica, sempre presente ma troppo schietta e spesso crudele nelle risposte, allora optiamo per la mamma, ma si sa ogni scarrafone è bella a mamma sua, troppo innamorata della figlia per vedere gli innumerevoli difetti che la circondano, e c’è qualche coraggiosa, forse troppo ingenua che chiede consiglio al ragazzo, portando così un lupo in un gregge pieno di pecore, inizia a scavare nella lingerie più sexy che il negozio possiede, tu opti per una cosa più sobria misurandoti le classiche mutande della nonna, che per lui non sono mutande ma vere e proprie toghe da suora ma lui ti propone cose che neanche un ingegnere di fisica quantistica sarebbe in gradi di progettare, e mentre lo fissi con aria sbandata e con occhi da bambina posseduta, ti chiedi quale gente spostata è in gradi ideare e soprattutto realizzare dei capi de genere. Ma sei così confusa ed indecisa che, dopo ore e ore di prove e scelte, ti ritrovi da sola, seduta sul letto, immersa da sacchetti e scatole di ogni genere di intimo, scelto da tutti per te, tranne che da te, e pensi che forse era meglio andare da sola. 😉